Le banche ceche si interessano al mattone

Le banche ceche sono interessate ad entrare direttamente nelle attività del settore residenziale. 

ČS Dostupné bydlení: è questo il nome della controllata di nuova fondazione da parte di una degli istituti di credito più grandi della Repubblica Ceca, la Česká spořitelna.
L’obiettivo di questo grande passo è ben definito: creare migliaia di alloggi a prezzi sostenibili.
Per fare ciò, il direttore generale della banca Tomáš Salomon ha sottolineato che la ricerca dei partner  verterà principalmente tra gli enti locali, mentre i lavori verranno affidati a delle imprese edili. E’ importante sottolineare che i progetti di edilizia sostenibile non saranno limitati alla sola capitale capitale: la banca sta già portando avanti delle trattative in Boemia e Moravia.

La motivazione sottostante questa scelta è interessante: “Nessuna banca può prosperare in una società dove l’accesso agli alloggi è così difficile”.
Anche se la nuovasocietà  potra fare affidamento sul know-how della sua casa madre, la banca Erste, che a Vienna partecipa già a progetti di edilizia, questo non è necessariamente sinonimo di successo assicurato.
Gli esperti infatti sostengono che i progetti curati dal municipio dovranno comunque afre i conti con le stesse difficolta che hanno gli investitori privati. Iter di autorizzazione lunghi e complicati e burocrazia poco efficiente non solo ritardano la costruzione di nuove abitazioni, ma contribuiscono in maniera sostanziale anche all’aumento dei costi.

Fonte: www.idnes.cz
Fonte grafica: Storyset.com