Nuovi bandi governativi a sostegno delle imprese e imprenditori.

Il ministero dell’industria e del commercio il 9 dicembre ha emanato due nuovi programmi che mirano a supportare le imprese colpite dalla pandemia di coronavirus nel periodo 1 Novembre 2021 fino al 31 Dicembre 2021.

Il bando Avízo Výzvy 2 ha l’obbiettivo di fornire un sostegno finanziario per garantire la liquidità degli imprenditori, con personale dipendente, le cui vendite sono diminuite drasticamente a cause della pandemia Covid-19, per scongiurare ulteriori chiusure di attività commerciali. Invece, il bando Avízo Výzvy 3, mira ad aiutare le imprese il cui fatturato a causa della pandemia di coronavirus è diminuito di almeno il 30% nel periodo di riferimento rispetto allo stesso periodo del 2019 (o 2018), implementando aiuti per la parte dei costi il ​​reddito che non sono risultati coperti nel periodo in questione.

Bando Avízo Výzvy 2
I candidati idonei a ricevere questo tipo di bando sono:
  • ImprenditorI, persone fisicche o giuridiche, che svolgono attività commerciali sulla base della legge n. 455/1991 Coll.;
  • Attività che hanno ridotto le vendite di almeno il 30% per unità rispetto al periodo comparabile, dal 1 Novembre 2019 al 31 Dicembre 2019. Per vendite in questo calcolo si intendono i ricavi dei propri servizi e beni. Nel caso in cui il richediente abbia istitutito l’attività dopo il 1 novemnre 2019 può scegliere come periodo di confronto due mesi consecutivi qualsiasi nel periodo da novembre 2019 a ottobre 2021;
  • Attività che avevano almeno un dipendente al 1 Novembre 2021;
  • Attività che non hanno ancora esaurito il plafond di aiuti comunitari, fino all’importo massimo possibile secondo il punto 3.1 del Temporary Framework della UE, per un singolo beneficiario;
  • Attività che non hanno violato le misure di emergenza adottate in relazione alla diffusione del COVID-19;
I costi ammissibili – che saranno quindi coperti dal sostegno finanziario – sono:
  • i costi e le spese per il funzionamento e la manutenzione di attività o stabilimenti aziendali, come ad esempio i costi del personale, costi dei materiali, prestazioni dei servizi (incluso il leasing), ammortamenti, tasse e commissioni, rimborsi di prestiti, spese generali, contabilizzati dal 1 febbraio 2020 al 31 dicembre 2021.
Importo massimo fornito al beneficiario

a) in caso di diminuzione delle vendite di almeno il 30% ma inferiore al 50%, l’importo viene calcolato come prodotto di 300 CZK moltiplicato il numero di dipendenti espresso in equivalenti considerati a tempo pieno moltiplicato il numero di giorni del Periodo di riferimento.

b) in caso di diminuzione delle vendite di almeno il 50%, l’importo viene calcolato come prodotto di 500 CZK moltiplicato il numero di dipendenti espresso in equivalenti considerati a tempo pieno (FTE) moltiplicato il numero di giorni del Periodo di riferimento.

Le altre condizioni del bando sono:
  • Il richiedente potrà presentare una sola domanda;
  • Il richiedente non cesserà la propria attività entro almeno tre mesi dalla concessione del contributo;
  • Il supporto non potrà essere combinato con altri supporti del programma COVID – Costi scoperti per lo stesso periodo;
  • Non sarà possibile ottenere altro sostegno pubblico per le spese ammissibili sostenute dal bando durante il periodo di riferimento;
  • Il sostegno sarà fornito fino plafond massimo di aiuti determinato secondo il punto 3.1 del Temporary Framework della Commissione Europea per singolo beneficiario;
  • Ulteriori condizioni saranno specificate nel Bando.

 

Bando Avízo Výzvy 3
I candidati idonei a ricevere contributi in base al nuovo bando sono:
  • Imprenditori, persone fisiche o giuridiche, che svolgono attività commerciali sulla base della legge n. 455/1991 Coll.;
  • Attività che hanno ridotto le vendite di almeno il 30% nel periodo di riferimento dal 1 novembre 2021 al 31 dicembre 2021, rispetto allo stesso periodo del 2019. Nel caso in cui il fatturato della microimpresa (definita secondo normativa UE) sia diminuito dell’80% dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2019 (o 2018), tale impresa può scegliere dal 1° luglio al 31 dicembre 2021 come Periodo Rilevante. Il Periodo di Confronto con il quale il richiedente confronta la diminuzione del fatturato è considerato dal 1 novembre al 31 dicembre 2019, oppure dal 1 novembre al 31 dicembre 2018. Il richiedente che è stato costituito e/o ha iniziato la propria attività imprenditoriale (o è diventato un lavoratore autonomo) solo dopo il 1 novembre 2019, o un richiedente la cui attività commerciale è stata sospesa sia nel periodo dal 1 novembre al 31 dicembre 2019, può scegliere come Periodo di confronto due mesi consecutivi dal 1 novembre 2019 al 31 ottobre 2021. Se il richiedente ha scelto il periodo di riferimento dal 1 luglio al 31 dicembre 2021, il Periodo di confronto va dal 1 luglio al 31 dicembre 2019 (o 2018);
  • Entità aziendalI che risultano in perdita per il Periodo Rilevante;
  • Attività che non hanno violato e misure di emergenza adottate in relazione alla diffusione del COVID-19;
Definizione dei termini base per la richiesta del bando:
  • I risultati finanziari del richiedente saranno evidenziati da un conto economico rettificato basato sui rendiconti finanziari intermedi per il Periodo di riferimento. Le regole per la compilazione del conto economico rettificato saranno specificate in dettaglio nel bando 3;
Forma e determinazione dell’importo del sostegno:
  • In caso di diminuzione del fatturato di almeno il 30%, ma inferiore al 50%, per il Periodo di riferimento rispetto al Periodo di confronto, l’importo del sostegno è pari al 40% dei costi non coperti per il Periodo di riferimento.
  • In caso di diminuzione del fatturato di almeno il 50% per il Periodo di riferimento rispetto al Periodo di confronto, l’importo del sostegno è pari al 70% dei costi non coperti per il Periodo di riferimento.
  • In caso di diminuzione del fatturato di una microimpresa, come definita dalla Commissione Europea, di almeno l’80% per il Periodo di riferimento rispetto al Periodo di confronto, l’importo del sostegno è pari al 90% dei costi non coperti per il Periodo di riferimento.
  • Il sostegno è fornito nell’ambito di questo Bando n.3 fino a un massimo di 30 milioni di CZK per richiedente.
Le altre condizioni del bando sono:
  • La decisione di concedere e sbloccare l’aiuto sarà possibile dopo una decisione positiva della Commissione Europea;
  • Il supporto deve essere fornito entro e non oltre il 30 giugno 2022;
  • Il Beneficiario è obbligato a consentire alle autorità di effettuare il controllo sulla documentazione;
  • Ulteriori condizioni saranno specificate nel Bando.
Ulteriori disposizioni:
  • Non sussiste alcun diritto legale alla sovvenzione.
  • L’annuncio del bando 3 è previsto dopo la fine del periodo decisivo.
  • Le condizioni specifiche del Bando 3 potranno subire variazioni rispetto al Bando 3.
  • Le istruzioni per la compilazione del conto economico rettificato e le altre condizioni saranno riportate nel bando 3.

 

Fonti: Camic.cz & Ministero dell’industria e del commercio.