Nuova modifica della legge sull’IVA

iva

Nel mese di ottobre, in Repubblica Ceca è entrata in vigore una modifica della legge sull’IVA per le aziende che vendono all’estero. Coincide con la Legge UE entrata in vigore l’1 luglio 2021, che contiene modifiche con lo scopo di snellire le procedure e il carico amministrativo, oltre che produrre effetti sulle attività commerciali in UE. Le modifiche entrate in vigore interessano tutte le attività commerciali, ma soprattutto i rivenditori business-to-consumer e i marketplace online che vendono alla clientela europea, sia aventi sede in UE che extra-UE.

iva

La normativa precedente stabiliva che gli stati membri potevano scegliere di applicare la soglia da 35.000 a 100.000 euro, mentre adesso è entrata in vigore una soglia unica di 10.000, per tutti i beni venduti in altri stati UE. Questa nuova soglia comporta una modifica di calcolo e il limite è diventato comunitario, non più paese per paese. Un’altra modifica riguarda l’abolizione del limite di 1 140 000 EUR per l’invio di merci dall’UE alla Repubblica Ceca.

Nel momento in cui viene superata la soglia, il venditore deve versare l’IVA nello stato di consegna del bene venduto, quindi si registra come contribuente. Questa legislazione è facilitata dalla registrazione presso l’One Stop Shop dell’amministrazione fiscale ceca per liquidare i pagamenti verso gli altri stati comunitari. Per le spedizioni di valore uguale o inferiore a 150 €, l’IVA può essere addebitata al momento della vendita utilizzando il nuovo sportello Import One-Stop-Shop (IOSS), oppure può essere riscossa presso il cliente finale dal soggetto responsabile della dichiarazione doganale. Le dogane dovranno riscuotere l’IVA anche sugli acquisti di beni extracomunitari di valore inferiore a 22 euro.