COVID: nuove regole per chi viaggia

A causa dell’innalzamento della curva dei contagi da Covid-19, alcuni Paesi europei hanno deciso di introdurre nuove regole per chi viaggia. Più nello specifico:

  • Italia: Il nuovo DPCM del 14.1 regola la normativa in vigore sul territorio nazionale e gli ingressi dall’estero dal 16.1 fino al 5.3.2021.Per l’ingresso in Italia, in caso di soggiorno o transito dai Paesi dell’elenco C (= Repubblica Ceca) nei 14 giorni precedenti, oltre a compilare l’autodichiarazione, è obbligatorio informare del proprio ingresso il Dipartimento di Prevenzione della ASL competente, sottoporsi al test molecolare o antigenico, effettuato nelle 48 ore antecedenti l’entrata nel territorio italiano con risultato negativo. In caso di mancata presentazione dell’attestazione relativa al test molecolare o antigenico prescritto, si è sottoposti a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria.
  • Germania: Per quanto riguarda il soggiorno, è necessario il tampone negativo ( PCR o ANTIGENICO) effettuato nelle 48h precedenti + quarantena + informare la stazione d’igiene + compilare il modulo online. Sarà possibile interrompere la quarantena effettuando dopo almeno 5 giorni un test, risultato poi negativo. Il transito, invece,  è sempre ammesso se si dimostra di lasciare immediatamente il Paese con destinazione finale in area Schengen.
  • Austria: soggiorno: compilazione del modulo online+ quarantena.
    Anche qui sarà possibile interrompere la quarantena effettuando un test dopo almeno 5 giorni.
    Transito: bisogna compilare un modulo online e non è possibile effettuare nessuna sosta.
    Il Governo austriaco ha introdotto controlli più stringenti al confine con la Repubblica Ceca. Dal 14 gennaio 2021
    sono chiusi 42 valichi, ne rimangono aperti 17. La lista è disponibile QUI.
  • Svizzera: il Governo svizzero ha previsto misure più ristringenti per chi viene dalla Repubblica Ceca. In caso di soggiorno, è prevista la quarantena obbligatoria ( a prescindere dal test negativo) + dichiarare il proprio ingresso entro 2 giorni all’ ASL CH. Il transito invece è sempre consentito.

Fonte: CAMIC | REGOLE PER I VIAGGI da/per la Repubblica Ceca e da/per Italia e il sistema del “semaforo”