Sempre più stranieri si trasferiscono in Repubblica Ceca per lavorare

Secondo i dati diffusi dall’Ufficio di statistica l’economia ceca è sempre più dipendente dalla manodopera straniera. Nel 2019 la percentuale di lavoratori provenienti da altri paesi è giunta al 13% del totale, rispetto al 6% del 2010 (12,4% nel 2018). La maggior parte dei lavoratori stranieri proviene da Ucraina, Slovacchia e Vietnam, ma aumenta anche il numero di russi, polacchi, bulgari e rumeni. La manodopera straniera conta 567 mila unità, di cui 290 mila con residenza permanente e 275 mila con permesso temporaneo.

fonte: MF D 6