Pagare in euro diventa più conveniente

I pagamenti in euro all’interno dell’Unione Europea e della CEE saranno notevolmente più economici. Le banche ceche dovranno ridurre il costo delle commissioni entro il 15 dicembre 2019 e pagheranno la cifra dovuta in euro nella stessa fascia di prezzo del pagamento in CZK. Ciò significa che un pagamento in euro avrà la stessa commissione di un pagamento nazionale. Secondo il regolamento (UE) 2019/518 del Parlamento europeo e del Consiglio:

Le commissioni applicate dal prestatore di servizi di pagamento per i pagamenti transfrontalieri in euro dovranno corrispondere alle commissioni applicate per i pagamenti nazionali corrispondenti dello stesso valore nella valuta nazionale dello Stato membro interessato

Ciò varrà sia per i pagamenti privati ​​(persone fisiche) che per quelli aziendali (aziendali), senza alcun limite. La direttiva si basa esclusivamente sui pagamenti transfrontalieri, quindi le banche potranno ancora addebitare i pagamenti in euro all’interno della stessa Repubblica Ceca. Inoltre, nell’area euro, le banche non potranno addebitare per i pagamenti transfrontalieri più di quanto addebitano per quelli nazionali.

Il regolamento si è reso necessario in quanto i trasferimenti di pagamenti effettuati in euro sono aumentati negli ultimi anni. Ridurre le commissioni sui pagamenti in euro favorirà ulteriormente il  loro aumento e la loro diffusione.

Fonte: Měšec.cz

Fonte immagine:Mynd_Evrópusambandið.jpg (8000×5334) (maskina.is)