Il primo ministro Babis annuncia investimenti nel settore militare

Ieri il primo ministro Andrej Babis, in occasione del centesimo anniversario della fondazione dello stato maggiore dell’esercito, ha parlato della necessità che la Repubblica Ceca realizzi un massiccio programma di investimenti nel settore degli armamenti e del reclutamento di nuovi soldati. L’esigenza di queste misure, a detta di Babis, è data dalla circostanza che, negli ultimi anni, in questo ambito il paese “ha dormito”. L’urgenza degli anzidetti investimenti sarebbe dettata dal contesto internazionale e dalle frequenti tensioni che lo caratterizzano. Lo stesso Babis ha espresso rammarico per il fatto che dopo la Rivoluzione di velluto sia stata falcidiata l’industria militare cecoslovacca. Anche il presidente Milos Zeman è a favore di più investimenti nel settore militare.

Fonte: MF D 4